Perfect Imperfectly

Giulia Accardi, la modella curvy che ha creato un movimento contro il body shaming.

Questo l’articolo apparso sul Corriere della Sera/Moda News del 19 ottobre 2019 che inzia proprio così:

Come è nata l’idea del movimento?
«Nell’agosto del 2017 ero a casa, a Marsala, e mi è venuta l’ansia, come tutte le estati precedenti. Ero stanca di svegliarmi triste ogni mattina perché non ero una taglia 40. I miei pensieri erano: “Devo fare ginnastica? Abbronzarmi di più? Cambiare colore di capelli?”. Soltanto per togliermi dalla testa l’idea di non sentirmi giusta. Ero stanca. Volevo reagire. Così mi è venuto in mente il progetto Perfectly imperfect».

Giulia Accardi, 27 anni è una modella curvy taglia 44 dell’agenzia Women Management. Siciliana di Marsala, profondamente legata alla sua terra, ora vive a Milano, ma pensa sempre ai posti che ama, dove vorrebbe portare un giorno «il suo futuro principe azzurro». «Quando sono in mezzo alla natura sto bene» ha dichiarato. Non solo modella, Giulia, veste anche i panni dell’imprenditrice e con il suo movimento «Perfectly imperfect» combatte il body shaming. Da piccola ha sofferto per quei chili in più per i quali è stata bullizzata a scuola e ora con il suo movimento organizza eventi in tour, in diverse città italiane, per aiutare le ragazze nell’accettazione del proprio corpo.

Il prossimo appuntamento del tour sarà a Milano il 24 novembre e i dettagli saranno comunicati attraverso i suoi canali social”.

Ho conosciuto Giulia Accardi a Milano al @gsdfoundation e mi sono appassionata al suo movimento perchè anch’ io ho avuto un’esperienza negativa che riguarda proprio il mio non essere grissino, ma sempre in bilico tra cosa è giusto mangiare e cosa mi piace mangiare. Il body shaming è una forma di bullismo che colpisce l’aspetto fisico delle persone, e tutti ne siamo coinvolti: ecco cos’è e perché combatterlo.

Ultimamente si sente spesso parlare di body shaming, ma cos’è e cosa significa riferita a corpi e bellezza estetica? Si tratta letteralmente di giudicare le forme del corpo delle persone, in particolare attraverso il web e i social network. Una tendenza a dir poco imbarazzante e inaccettabile per chiunque si permetta di praticarlo anche involontariamente.

La tendenza di oggi è il continuo confronto con l’altro. Ci si confronta con i modelli proposti da social e media e quello che ne risulta è che si diventa sempre più giudici spietati di se stessi e degli altri. Quello che ci sfugge è che siamo tutti uguali. Tutti con le stesse insicurezze e dubbi che caratterizzano l’animo umano, tutti con lo stesso grado di vergogna quando veniamo additati.

La diversità è bellezza. L’imperfezione è bellezza. La felicità è bellezza. La fiducia in se stessi è bellezza. Non lasciate che le altre persone vi rovinino, o che vi dicono chi siete. Mai.

Che il tempo delle troppo magre sia davvero al tramonto? I segnali che arrivano dal mondo della moda parlano forte e tondo. Seguite le nostre battaglie su instagram official @perfectyimperfect_official.

Vi aspettiamo numerose il 24 novembre a Milano!

Eleonora Rovatti

Leave a Reply

Your email address will not be published.