Diario di Parigi: Primo giorno

Eccoci a Parigi.

Lo ammetto per me questa città è terapeutica, mi rilassa e ogni volta scopro qualcosa di nuovo.

Siamo arrivati da poco, alloggiamo all’hotel Saint Marc praticamente dietro l’ Operà. È un design hotel, dallo stile art deco, realizzato da Studiomora di Milano, ve lo consiglio davvero.

Abbiamo appoggiato le valigie e ci siamo diretti verso Rue Saint Germain per mangiare qualcosa a les Deux Magots: croque Mounsier e croque Madame, una specialità francese da non evitare quando si è qui.

Abbiamo girato per tutta Rue de la Seine la via degli artisti, un concentrato di gallerie d’arte a cielo aperto, da far perdere la testa…

A piedi poi abbiamo percorso la Senna per arrivare alla splendida cattedrale illuminata di Notre Dame, dopodichè ci siamo rifugiati in una delle più antiche librerie francesi “Shakespeare&Co.”; tantissimi libri…. inevitabile non far viaggiare la testa in questo posto, ma  .. occhio ragazzi NON SI POSSONO FARE FOTO, mi hanno beccata mentre scattavo e le uniche due foto che sono riuscita a catturare sono degli scorci di libreria che però rendono molto bene l’idea!

E stasera che si fa? Ritornati in hotel ci siamo preparati per uscire!

Prima tappa:  Buddha bar, un locale suggestivo con un mega Buddha al centro che ti avvolge con la sua atmosfera spettacolare, ovviamente con cucina fusion!

Per oggi finisce qui!

Domani sveglia ore 7,00

Questa la selezione musicale della giornata

Dennis Lloyd _ nevermind

Mr. Scruff _ fish

Fatboy Slim _ that old pair of jeans

Fatboy Slim _ Praise you

Leave a Reply

Your email address will not be published.